Le Vette….la differenza tra salire ed ascendere

Scritto da il Ott 25, 2008 in Intento | 2 commenti

Le Vette….la differenza tra salire ed ascendere

Ore ,

giorni,

notti insonne.

momenti di progettazione,

momenti di riflessione,

momenti di attesa.

La costruzione delle scelte appare ergersi come per incanto.

Ogni gesto esalta quella costruzione e la dichiara.

Le forme ammalianti della ricchezza e delle possibilità.

Tutto si può fare!

Lo faccio!

Sono in cima…l'ennesima volta!

Mi volto e mi rendo conto che anche questa volta sono solo.

Mi sveglio stanco, con la coscienza che tutto ciò l'ho creato io.

Ogni giorno porto con me qualcuno…in cima.
Ogni giorno qualcuno mi ricambia
Ogni giorno vorrei essere più bravo a spiegargli che tutto ciò può essere la sua vita
Ogni giorno qualcuno mi stima
Ogni giorno qualcuno mi porta in cima!

Marco Nescatelli

Marco Nescatelli
Latest posts by Marco Nescatelli (see all)

2 Commenti

  1. Porti qualcuno con te perchè il senso delle esperienze sta nella condivisione e nell’apprendimento. Quando ci relazioniamo con gli altri, condividiamo e apprendiamo. Quando li aiutiamo a raggiungere un obiettivo, quando si cresce, quando ci si ricambia la stima;solo allora possiamo sentirci realizzati, in cima!

  2. In realtà non è buonismo ne filantropia è solo un pragmatico atto di dichiarazione e di lettura della realtà…
    La condivisione implica uno scambio, una comunicazione.
    Per rendere efficace il rapporto dobbiamo comprendere appieno quello che vogliamo trasmettere…ed impariamo attraverso l’impegno empatico.
    La relazione si basa su un approfondimento della conoscenza che innalza il livello di coscienza collettivo.
    è fondamentale quindi l’intento!
    L’intento positivo svilupperà positività!!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: